"Tentata truffa dei mastelli della differenziata", la bufala corre sui social?

Il Comune di Ribera smentisce l'indiscrezione circolata in rete nei giorni scorsi: "Nessuna conferma dalle forze dell'ordine"

"E’ stata diffusa, a mezzo “social”, in maniera superficiale ed in forma anonima, senza alcun riscontro, la notizia che qualcuno
ha tentato di truffare una concittadina fingendosi di voler consegnare a domicilio i nuovi contenitori dei rifiuti, in distribuzione dai vigili urbani". Lo dice il Comune di Ribera con una nota che precisa: "Le dovute verifiche non hanno fatto emergere nulla sulla veridicità della notizia, tra l’altro, fino ad ora alle forze dell’ordine non risulta pervenuta alcuna segnalazione a riguardo".

L'ufficio stampa dell'ente puntualizza: "Ad ogni buon fine si precisa che i contenitori sono in distribuzione presso il comando dei vigili urbani in via Brunelleschi e gli eventuali operatori incaricati dal Comune, (vigili urbani, protezione civile, guardie ambientali e operatori ecologici), quando effettuano il proprio servizio, indossano sempre la divisa.
 

Potrebbe interessarti

  • Il peperoncino: pro e contro

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • "Massacrata a pedate dallo zio", ragazza in gravi condizioni: arrestato 46enne

  • "Un fucile a canne mozze in camera da letto", arrestato un insospettabile 25enne

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • Le dichiarazioni del pentito Quaranta: "Ecco il consiglio provinciale di Cosa Nostra"

  • "Vertici e affiliati di Cosa Nostra", 9 ordinanze di custodia cautelare: ai domiciliari l'ex consigliere comunale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento