"Uccise anziano in una struttura per disabili psichici", si attendono gli esiti della perizia

Salvatore Italiano, 62 anni, di Ribera, ha confessato l'omicidio ma ci sono dei dubbi sulla sua capacità di intendere e volere

Gaetano La Corte

Si conoscerà nell'udienza fissata dal giudice del Tribunale di Sciacca Antonino Cucinella per il 12 dicembre l'esito della perizia sulla capacità di intendere e di volere e la capacità di stare in giudizio di Salvatore Italiano, di 62 anni, di Ribera, che si trova in carcere, accusato dell''omicidio di Gaetano La Corte, di 75 anni, anch'egli riberese. Lo scrive oggi il Giornale di Sicilia. Il 24 ottobre scorso sono iniziate le operazioni peritali. Italiano è accusato di avere strangolato La Corte all'interno di una struttura per anziani con disabilità psichica.

L'autopsia, eseguita dal medico legale Antonella Argo, dell'istituto di Medicina legale di Palermo, avrebbe confermato quanto emerso dall'ispezione cadaverica. La morte sarebbe avvenuta per arresto cardio-respiratorio. Quei segni sul collo di La Corte confermerebbero lo strangolamento. Salvatore Italiano ha confessato dinanzi al sostituto procuratore della Repubblica di Sciacca Roberta Griffo che lo ha interrogato dopo che i carabinieri lo hanno rintracciato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Braccati dai carabinieri dopo la rapina alla banca Sant'Angelo: fermati 2 palermitani e un sabettese

  • Rapinata la banca Sant'Angelo: in due portano via 50 mila euro

  • Il colpo in banca da oltre 50mila euro, la banda dal gip: uno dei banditi aveva distintivo dei carabinieri

  • Vede l'auto in fiamme, si precipita in strada e viene accoltellato: un arresto

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Grande Fratello vip, l'empedoclina Clizia Incorvaia al centro del gossip

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento