Chiede soldi e va in escandescenze: arrestato immigrato irregolare

Il giudice per le indagini preliminari ha disposto l'obbligo di dimora a Ribera e di presentazione alla polizia giudiziaria 

Avrebbe chiesto, e con insistenza, denaro ai dipendenti di un supermercato. Quando i lavoratori hanno provato ad allontanarlo, sarebbe andato in escandescenze. All'arrivo dei carabinieri, ma anche in caserma, avrebbe continuato ad opporre resistenza a pubblico ufficiale. Ha 39 anni il tunisino - Ben Nasser Saber - che è stato arrestati dai militari dell'Arma della tenenza di Ribera. L'immigrato è risultato essere anche illegalmente presente sul territorio italiano visto che era stato espulso dal questore di Ragusa. La Procura di Sciacca ha disposto il trasferimento dell'extracomunitario alla casa circondariale di Sciacca. E' stata chiesta anche la convalida dell'arresto e la custodia cautelare in carcere. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'immigrato, rappresentato e difeso dall'avvocato Enrico Di Benedetto, è però già tornato in libertà. Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sciacca ha convalidato l'arresto, ma ha, appunto, scarcerato il 39enne disponendo l'obbligo di dimora a Ribera e l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • "Quanto dolore, passa un'ambulanza ogni sei minuti e tanti amici hanno il Covid-19": l'agrigentina Giusy in "trincea" a Bergamo

  • Morì nella sua abitazione, il tampone Covid-19 è risultato "positivo"

  • Caso di Covid-19 anche a Porto Empedocle: contagiato il marito del sindaco

  • Arriva la conferma: il tampone Covid-19 è positivo, contagiato secondo agente della Penitenziaria

  • Covid-19, piccolo ma costante aumento di contagi: l'Agrigentino è arrivato a 57 tamponi positivi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento