"Evade dai domiciliari dopo aver accoltellato l'ex cognato", arrestato

Per l'ipotesi di reato di lesioni personali, il gip ha già convalidato l'arresto e l'indagato dovrà rimanere distante almeno 100 metri dalla vittima che avrebbe colpito al braccio

Evade dagli arresti domiciliari ai quali, in attesa dell'udienza di convalida, era stato sottoposto dopo aver sferrato una coltellata al braccio all'ex cognato trentanovenne. I carabinieri della tenenza di Ribera, che sono riusciti ben presto a bloccare il 46enne, lo hanno nuovamente arrestato. E per l'ipotesi di reato di evasione, il riberese è stato nuovamente ricollocato ai domiciliari. 

Il gip del tribunale di Sciacca, Alberto Davico, ha convalidato l'arresto - effettuato dai militari dell'Arma per lesioni personali - ed ha rimesso in libertà (era appunto ai domiciliari ndr.) l'indagato riberese d 46 anni. L'uomo dovrà però rimanere distante almeno 100 metri dall’ex cognato che avrebbe colpito con una coltellata. 

La Procura della Repubblica di Sciacca aveva chiesto la stessa misura: il divieto di avvicinamento all’ex cognato. Magistrato di turno in Procura quando sono avvenuti i fatti il sostituto procuratore Michele Marrone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dal carro di Carnevale ed è tragedia: morto un bimbo di 4 anni

  • Emergenza Coronavirus, scatta la quarantena per tre persone

  • La Questura ferma il Carnevale di Sciacca, la kermesse è stata definitivamente annullata

  • "C'è un sospetto caso di Coronavirus al pronto soccorso", l'allarme viaggia su Whatsapp: è una fake news

  • L'incidente mortale a San Leone, arrestato il 49enne che era alla guida dell'auto

  • Psicosi Coronavirus, dirigenti scolastici sospendono le gite

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento