Ponte Petrusa, si va verso la riapertura: la prossima settimana le prove di carico

Completate queste (con esito positivo) si potrà consentire la circolazione veicolare dopo lunghissima attesa

Il viadotto Petrusa

Con oltre sei mesi di ritardo rispetto alla tabella di marcia, potrebbe essere consegnato entro la prima metà di luglio il ponte Petrusa. Sono infatti terminati tutti gli interventi necessari a permettere l'utilizzabilità della struttura tanto attesa, compresa la bitumatura e il completamento degli svincoli di accesso, che come noto sono stati rifatti per “allinearli” al resto del viadotto. La prossima settimana, adesso, si potrebbere procedere alla cosiddetta “prova di carico”, ed in relazione agli esiti si potrà programma subito dopo l’apertura, per quanto al momento non vi sia ancora una data fissata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il viceministro Cancelleri: "Ponte Petrusa riaperto entro luglio"

La speranza dei cittadini è che tutto si consumi in tempi rapidi, considerati i ritardi fin qui accumulati: era il novembre 2016 quando il ponte fu chiuso. La demolizione avvenne solo nel marzo del 2019.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Agrigento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Ritrovata al Villaggio Mosè la 15enne scomparsa da Palermo a metà giugno

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Gli cade il telefonino, torna indietro e non lo ritrova più: avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento