Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Relitti danneggiano pescherecci, Martello: "Aiuti alla marineria"

Il sindaco delle Pelagie ha lanciato un appello al Governo e alla Comunità europea: "Vengano individuate forme di sostegno e risarcimento per le imbarcazioni che subiscono danni e vengano previsti interventi per restituire pulizia e sicurezza ai nostri fondali"

 

Quando i migranti vengono soccorsi in mare, che fine fa la maggior parte delle loro imbarcazioni? Affondano e restano nei nostri fondali, provocando danni anche gravi ai pescherecci e mettendo a rischio i pescatori". Lo ha detto il sindaco di Lampedusa, Totò Martello, che ha lanciato un appello al Governo e alla Comunità Europea: "E' necessario individuare forme di sostegno e risarcimento per le imbarcazioni della nostra marineria che subiscono danni e prevedere interventi per restituire pulizia e sicurezza ai nostri fondali, anche attraverso incentivi per far sì che i pescatori agiscano come 'spazzini del mare'". L'appello è stato lanciato dopo un pescatore dell'isola ha riportato gravi danni alla propria imbarcazione a causa di un relitto incagliatosi nelle sue reti.

"Le barche affondate sono migliaia e rendono ancora più pericoloso il mestiere di pescatore. Bisogna sostenere la marineria di Lampedusa e Linosa - ha concluso Martello - che rappresenta una fonte di lavoro e di economia indispensabile".

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento