"Perseguitava l'ex moglie", non potrà più avvicinarsi alla donna

La polizia di Stato dopo aver rintracciato il sessantanovenne gli ha notificato la misura cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari

(foto ARCHIVIO)

Non potrà più avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla persona offesa. La polizia di Stato di Porto Empedocle ha eseguito un provvedimento del giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sciacca a carico di un sessantanovenne indiziato di atti persecutori nei confronti dell'ex moglie, ipotesi di reato nota anche come "stalking".

Gli agenti del commissariato "Frontiera" di Porto Empedocle, coordinati dal vice questore aggiunto Cesare Castelli, hanno rintracciato il sessantanovenne, S. M., durante il maxi controllo effettuato - su disposizione del questore di Agrigento Maurizio Auriemma - a Realmonte. Subito dopo aver rintracciato l'uomo, i poliziotti gli hanno notificato la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla parte offesa.   

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbaglia auto e forza la portiera: scoppia il caos nel parcheggio del supermercato

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • Tornano a casa e la trovano occupata: scoppia il caos a Villaseta

  • S'è aperto il "fronte" tunisino: aumentano gli sbarchi e ci sono tanti "indesiderati"

  • Lampedusa brucia: incendiati i "cimiteri" dei barconi dei migranti, aperta un'inchiesta

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento