Tanti turisti, troppo traffico: assunti quattro nuovi vigili urbani

La città della Scala dei Turchi passa dagli abituali 5 mila residenti a ben 20 mila persone durante il periodo estivo

I vigili urbani neo assunti

Realmonte - città della Scala dei Turchi - passa da 5 mila residenti a 20 mila durante il periodo estivo. Per rendere più ordinato il grande flusso di turisti, il Comune ha deciso ed ha assunto - a tempo determinato, ossia per due mesi - 4 vigili urbani. Si tratta di giovani - rendono noto dal Municipio - che sono stati accuratamente formati con un apposito corso realizzato da una commissione di esperti.   

I neo assunti sono: Antonina Pullara, che si è classificata prima nella graduatoria che ha visto ben dieci idonei; l'architetto Calogero Argento che dichiara tutto il suo entusiasmo per questa nuova esperienza lavorativa nella Polizia locale, Sonia Lattuca che tiene molto a far sapere e far conoscere la sua esperienza di “artista” che ha dato buoni frutti e non si è fermata entro i confini nazionali; e la giovanissima Maria Tesesa Iacono, che da subito ha messo in mostra tutta la sua grinta e voglia di vivere una nuova esperienza anche se lei non è nuova ad indossare una divisa.

L’amministrazione di Lillo Zicari ha sicuramente dato una risposta adeguata alla richiesta proveniente dal territorio che è particolare, ecco perché si è voluta stringere intorno a questo plotoncino di giovani promesse del fischietto. Il sindaco Zicari si dichiara soddisfatto per il lavoro sin qui svolto, per rendere realtà quella che un anno fa era solo una direttiva, che dimostra la capacità amministrativa dell’ufficio di segreteria che ha saputo portare, quindi, in porto quello che è stato quell’obiettivo fortemente voluto il poliedrico assessore Emanuele Fiorica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento