Perseguita la moglie dopo la separazione, la picchia e la sbatte contro il muro: il gip allontana 34enne

Divieto di avvicinamento alla vittima per un fruttivendolo che, già nei mesi scorsi, era finito nei guai per gli stessi fatti

Ubriaco va a trovare l’ex moglie, con cui da tempo erano in corso le procedure per la separazione, la trova nella veranda di pertitenza dell’immobile e la picchia con violenza facendola sbattere contro il muro. In una seconda circostanza, si nasconde davanti casa e attende che arrivi per entrare contro la sua volontà dentro l’appartamento e picchiarla.

Per S.P., fruttivendolo ravanusano di 34 anni, è scattato il secondo provvedimento, a distanza di pochi mesi, che gli impone di non avvicinarsi alla moglie. Il commerciante, questa mattina, assistito dal suo difensore, l’avvocato Calogero Lo Giudice, è apparso davanti al gip Stefano Zammuto per l’interrogatorio di garanzia nell’ambito del nuovo procedimento nel quale è indagato di stalking e lesioni aggravate per altri due episodi che sarebbero avvenuti il primo e il 22 settembre scorsi. L’uomo ha fatto delle parziali ammissioni pur tentando di ridimensionare i fatti. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Braccati dai carabinieri dopo la rapina alla banca Sant'Angelo: fermati 2 palermitani e un sabettese

  • Rapinata la banca Sant'Angelo: in due portano via 50 mila euro

  • Il colpo in banca da oltre 50mila euro, la banda dal gip: uno dei banditi aveva distintivo dei carabinieri

  • Vede l'auto in fiamme, si precipita in strada e viene accoltellato: un arresto

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Grande Fratello vip, l'empedoclina Clizia Incorvaia al centro del gossip

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento