"Senza stipendio da due mesi", lavoratori della Dedalo "occupano" la sede

Si tratta di 34 persone che hanno percepito l'ultima busta paga a luglio. Denunciano una "disparità di trattamento con l'altro personale dell'Ato Ag3"

La protesta dei lavoratori della Dedalo Ambiente

Si definiscono “dipendenti di serie B” i lavoratori della Dedalo Ambiente che oggi hanno occupato simbolicamente la sede della direzione generale dell’azienda, nella zona industriale di Ravanusa. Parte del personale si è incatenato davanti l'ingresso dell'azienda.

Si tratta di 34 persone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“E’ in atto – si legge nel comunicato stampa dei lavoratori - una contestazione “civile” causata dalla disparità di trattamento con i colleghi delle altre unità operative dei Comuni facenti parte dell’Ato Ag3, dovuta ai mancati pagamenti delle spettanze del mese di agosto, settembre e del maturando ottobre. Si è arrivati all’assurdo: i dipendenti dell’unità operativa di Licata hanno ricevuto in anticipo lo stipendio di ottobre 2016”. “Chiediamo – aggiungono i lavoratori - le spettanze dovute in egual misura degli altri colleghi. Con questa lettera facciamo un ultimo appello ai sindaci dei Comuni dell’Ato Ag3, al commissario straordinario, al legale rappresentante e liquidatore, a tutte le forze politiche e alle organizazioni sindacali, affinchè risolvano, insieme ai lavoratori, tutte le problematiche. Resta inteso che se malgrado tutto la situazione non verrà definita positivamente, i dipendenti con a seguito le famiglie proseguiranno con tutte le misure consentite e possibili (decreti ingiuntivi, denunce all’ispettorato del lavoro etc.)”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • "Minacce di morte e calci nella pancia alla fidanzata incinta", la donna lo perdona e ritira la querela

  • Gruppetto di tunisini sbarca a San Leone: i migranti scappano a gambe levate

  • Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento