Funzionario Utc si finge malato per curare le sue imprese? Madre e moglie: "Non dormiva per il dolore"

L'ingegnere Giuseppe Gabriele è accusato di essersi assentato 256 volte in un anno e mezzo

Giuseppe Gabriele

“Soffriva giorno e notte, si svegliava e sanguinava. Ha avuto periodi di grande malessere”. Anita Montana e Anna Maria Milano, madre e moglie dell’ingegnere Giuseppe Gabriele, 56 anni, accusato di avere simulato una malattia per farsi pagare lo stipendio dal Comune di Ravanusa di cui è dipendente, lo difendono in aula. A citare le due donne è stato l’avvocato Giuseppe Scozzari, difensore del medico Armando Antona, di Licata come Gabriele, accusato di avergli rilasciato dei falsi certificati.

Il professionista, secondo l’accusa, sarebbe andato in Romania, non per curarsi i denti, ma a coltivare i suoi interessi imprenditoriali. Le accuse sono di truffa aggravata e falso. Sono addirittura 256 in un anno e mezzo i giorni di assenza contestati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento