"Rapina un'agenzia di assicurazioni", il 21enne fa scena muta davanti al Gip

Il 21 enne con il volto travisato da un casco avrebbe rapinato un’agenzia di assicurazioni portando via circa 800 euro

E’ accusato di rapina aggravata su ordinanza del Gip del tribunale di Sciacca. Francesco Sabella, 21 anni, di Menfi nell’interrogatorio di garanza si è avvalso delle facoltà di non rispondere. A difesa dell’uomo l’avvocato Aurelio Riportella. Il legale, secondo quanto fa sapere l’edizione odierna del Giornale di Sicilia, sta esaminando gli atti per decidere di un eventuale ricorso. Sabella, secondo le indagini a maggio dello scorso anno avrebbe compiuto una rapina. Il 21 enne con il volto travisato da un casco avrebbe rapinato un’agenzia di assicurazioni portando via circa 800 euro.

Il rapinatore avrebbe minacciato con una pistola il direttore dell’agenzia, dileguandosi subito dopo grazie all’aiuto di un complice che lo stava aspettando fuori. Durante un posto di blocco, qualche giorno dopo, i carabinieri hanno fermato un’auto. Nel corso di una perquisizione è saltato fuori  un panetto di hashish ed una pistola a gas, priva del tappo rosso, che sarebbe risultata coincidente con quella descritta dai testimoni della rapina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • Forti piogge, riecco il maltempo: è allerta meteo gialla

  • L'incidente che ha ucciso Angelo, Racalmuto è sotto choc: annullati tutti gli eventi del week end

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento