"Rapinò un'agenzia", via al processo: giudizio immediato per un 21enne

L’uomo era entrato in “azione” incappucciato e con una pistola. Sabella è difeso dall'avvocato Calogero Santangelo

E’ iniziato ieri il processo a carico di Francesco Sabella, 21enne di Menfi e accusato di rapina aggravata. Per l’uomo, secondo quanto fa sapere l’edizione odierna del Giornale di Sicilia,  è stato chiesto il giudizio immediato. La richiesta è stata fatta dalla Procura e disposta dal giudice Alberto Davico. Nella giornata di ieri la costituzione delle parti davanti al Tribunale.

Secondo l’accusa, Sabella, avrebbe compiuto la rapina il maggio scorso. Il 21enne avrebbe fatto irruzione in una agenzia di assicurazioni a Menfi, riuscendo a portare via 800 euro. L’uomo era entrato in “azione” incappucciato e con una pistola. Sabella è difeso dall'avvocato Calogero Santangelo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

  • Trova portafogli e lo porta in Questura, 70enne non sapeva d'averlo perso: rintracciato

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento