Presi con lo zaino pieno di cocaina, eroina e marijuana: uno dei due arrestati torna libero

Il tribunale del riesame annulla in parte l'ordinanza cautelare nei confronti del ventunenne Salvatore La Marca e gli applica l'obbligo di dimora con la prescrizione di restare in casa la sera

foto ARCHIVIO

Obbligo di dimora a Raffadali con la prescrizione di restare in casa dalle 20 alle 7. Il tribunale del riesame di Palermo, al quale si sono rivolti i difensori, gli avvocati Giuseppe Barba e Pietro Maragliano, ha annullato in parte l'ordinanza cautelare nei confronti di Salvatore La Marca, 21 anni, di Raffadali, arrestato il 9 maggio insieme a Domenico Giarra, 26 anni, di San Biagio Platani, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. 

I due giovani sono stati sorpresi in auto, con uno zaino pieno di droga. I carabinieri, che li hanno controllati all'ingresso di Raffadali, hanno trovato, dentro la borsa, 20 grammi di cocaina, 10 di eroina e 600 grammi di marijuana. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il gip Alessandra Vella, al termine dell'interrogatorio di convalida, durante il quale si erano avvalsi della facoltà di non rispondere, aveva applicato per entrambi gli arresti domiciliari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Gli cade il telefonino, torna indietro e non lo ritrova più: avviate indagini

  • La statua di Camilleri diventa un "giallo": polemiche su donatori e progetto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento