Differenziata a singhiozzo, mastelli pieni: agrigentini in polemica

Diverse le zone rimaste a "secco" di netturbini. Il viale Leonardo Sciascia rifiata, sorte diversa per Cannatello e via Papa Luciani

foto archivio

Giornata nera per la raccolta differenziata. Cestelli stracolmi di rifiuti e agrigentini più che mai imbufaliti. Nella programmazione della raccolta differenziata oggi i netturbini dovevano ritirare la carta ed il cartone ed anche l’umido.  Nulla di fatto. Restano a “secco” parte di viale Cavaleri Magazzeni ma anche diverse zone del centro.

Niente raccolta in via Papa Luciani. Di diverso destino sono stati i residenti del Villaggio Mosè. In viale Leonardo Sciascia i netturbini hanno svuotato i mastelli.

Differenziata a singhiozzo, i cittadini: "Gli stop verranno defalcati dalla bolletta Tari?"

Gli agrigentini sono più che mai spazientiti, diverse le persone che oggi hanno dovuto rientrare i mastelli colmi di rifiuti. Una situazione snervante che ha del paradossale.

Agrigento e la raccolta differenziata, la storia si ripete. Gli agrigentini dovranno attendere chissà quale giorno per conferire l’umido, ma anche la carta ed il cartone.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • Non si ferma all'Alt e fugge lungo la 115, bloccato 17enne: multe per 10 mila euro

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento