Racalmuto, spedizione punitiva armata per un cellulare: chiesti sei rinvii a giudizio

Scattano le accuse di rapina, ricettazione e tentata violenza privata in concorso

Calci, pugni e minacce con pistola e coltello. Tutto per un telefonino anche di modesta entità. Vittima della violenta rappresaglia un trentenne afgano residente da anni a Racalmuto: sei presunti protagonisti della “spedizione” rischiano il rinvio a giudizio. Le posizioni degli imputati, comunque, sono diversificate perché non tutti sono accusati delle violenze ma solo della ricettazione del telefono.

Si tratta dei racalmutesi Alessandro Luigi Tirone, 26 anni; Angelo Salemi 20 anni e Massimiliano Alaimo, 26 anni e dei favaresi Erika Schembri, 32 anni e Alfonso Fallea, 25 anni. Il pubblico ministero Alessandra Russo ha chiesto il rinvio a giudizio e l’udienza preliminare, in programma ieri davanti al giudice Luisa Turco, è stata rinviata di sette giorni per l’impedimento di uno dei difensori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le accuse contestate sono la tentata violenza privata in concorso, la rapina e la ricettazione. L'episodio sarebbe accaduto il 27 luglio del 2017 a Racalmuto. Tirone, Alaimo, Salemi e Morreale avrebbero minacciato il trentenne con una pistola e un coltello dopo averlo convinto con una scusa a raggiungerli in un vicolo. Subito dopo lo avrebbero violentemente colpito con calci e pugni e brandendo in mano un coltello lo avrebbero rapinato del telefono cellulare. Lo stesso, nei giorni successivi, sarebbe stato consegnato a Schembri e Fallea ai quali il pm contesta l’accusa di ricettazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Lunghe attese al pronto soccorso? Scoppia il tafferuglio, 4 feriti: pure 2 infermieri

  • Movida a rischio, altra rissa tra giovanissimi a San Leone: volano pugni

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento