Due incendi nello stesso bosco in meno di 24 ore, indagati dei forestali

La Procura apre un'inchiesta e ipotizza il reato di rogo colposo, contestate omissioni in due episodi dello scorso luglio

Due incendi nello stesso bosco in meno di ventiquattro ore. Secondo la Procura le responsabilità sono anche degli uomini del Corpo forestale che non intervennero in maniera adeguata provocando, colposamente e, quindi, senza dolo, il ripetersi delle fiamme.

È l’ipotesi sulla quale lavora la Procura di Agrigento che ha aperto un’inchiesta, affidata ai pubblici ministeri Gloria Andreoli e Cecilia Baravelli, che ipotizza il reato di incendio boschivo colposo. Il fascicolo, inizialmente aperto a carico di ignoti, nei giorni scorsi è stato integrato con l’iscrizione sul registro degli indagati di alcuni dipendenti del Corpo forestale che hanno preso parte alle operazioni di spegnimento. Le indagini sono state delegate alla squadra mobile che, come primo atto, ha convocato gli indagati per avvisarli delle indagini a loro carico. I fatti al centro dell’indagine risalgono al 19 e al 20 luglio scorsi. In meno di 24 ore il bosco di contrada Piano Corsa è stato devastato dalle fiamme.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento