Entra in casa di un'anziana e arraffa tutti i gioielli: è colpo grosso

I carabinieri non hanno trovato segni di effrazione. La pensionata ha lasciato la porta o la finestra aperta? O chi si è intrufolato sapeva come fare senza forzare alcun infisso?

Una veduta di via Maggiore medico Restivo (foto Google Maps)

Ha lasciato la porta o la finestra aperta? O chi si è intrufolato aveva le chiavi o comunque sapeva come fare senza forzare alcun infisso? E’ a queste domande che dovranno rispondere i carabinieri della stazione di Racalmuto per cercare di fare chiarezza, e individuare la giusta pista investigativa da percorrere, sul furto che è stato messo a segno in un’abitazione di via Maggiore medico Restivo, che è la strada dirimpettaia del viale Della Vittoria.

Qualcuno, senza essere visto, né tantomeno sentito, è riuscito ad entrare nell’abitazione della vedova, pensionata, settantasettenne. Il delinquente – ad agire potrebbe essere stata infatti una sola persona – ha arraffato tutti i monili in oro che ha trovato ed è poi scappato senza lasciarsi, a quanto pare, tracce dietro le spalle. Il colpo è stato grosso perché il danno è stato quantificato in diverse migliaia di euro. Non è escluso che si arrivi anche a circa 10 mila euro. A fare la scoperta, quando è rientrata in casa, è stata la stessa pensionata.

All’anziana, praticamente sotto choc, non è rimasto altro da fare che chiedere aiuto ai carabinieri della stazione di Racalmuto ai quali ha formalizzato una denuncia, contro ignoti, di furto. I militari dell’Arma di Racalmuto hanno naturalmente subito avviato le indagini per cercare di dare un’identità al balordo

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento