Danneggiata la pala eolica di un commerciante, tentato furto?

I carabinieri hanno avviato le indagini per inquadrare l’episodio e per cercare, laddove possibile, di arrivare all’identificazione dei malviventi

(foto ARCHIVIO)

Cosa volessero fare non è chiaro. La pala eolica, collocata su un appezzamento di terreno privato, in contrada Cannatone a Racalmuto, è stata però pesantemente danneggiata. Ignoti, nei giorni scorsi, hanno forzato – con violenza – il portellone che è alla base della torre di sostegno e hanno distrutto l’apparato interno alla pala eolica.

A fare la scoperta, suo malgrado, è stato il proprietario del terreno e della stessa attrezzatura: un commerciante ventiquattrenne di Canicattì. Un giovane che ha formalizzato denuncia, contro ignoti, alla stazione dei carabinieri. E i carabinieri hanno, naturalmente, avviato le indagini per cercare di capire cosa effettivamente volessero fare i delinquenti che hanno agito in contrada Cannatone. Non è chiaro infatti – ma sembra poco probabile - se il danneggiamento realizzato sia stato messo a segno esclusivamente per provocare danni al commerciante ventiquattrenne o, se invece, - e questa sembrerebbe essere l’ipotesi investigativa più accreditata – i malviventi abbiano provato a razziare gli impianti elettrici custoditi nella base della torre di sostegno.

Servirà, chiaramente, del tempo ai carabinieri per meglio inquadrare l’episodio e per cercare, laddove possibile, di arrivare all’identificazione dei malviventi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Il territorio si spopola, la litigiosità uccide i giovani", don Franco tuona: "Troppe false promesse"

  • Cronaca

    "Garantivano documenti e biglietti da viaggio per gli immigrati", 9 gli indagati: due arresti e due ricercati

  • Mafia

    Mafia, la maxi inchiesta "Kerkent": niente messa pasquale per cinque indagati

  • Cronaca

    Il doppio agguato a Palma, dopo 10 mesi indagato libero per lavorare

I più letti della settimana

  • “Compà, hai fumo? Un pezzo quanto costa?”: giovane chiede droga a un carabiniere

  • Era tornato a fare il bancomat: ritrovato il quindicenne scomparso

  • "Carni e pesce in cattivo stato", sequestrato un quintale di merce: denunciato ristoratore

  • "Cardiologo chiamato per un'urgenza investe e uccide pedone", farmacologo lo scagiona

  • Quindicenne scompare nel nulla, avviate le ricerche su tutta la penisola

  • Traffico di cocaina dal Belgio, spunta l'ex capomafia Giuseppe Quaranta

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento