Gesto d'amore per Agrigento: il questore Auriemma dona un vaso al Viale

Appena la scorsa settimana, dei vandali avevano mandato in frantumi uno dei nuovi arredi. La collocazione del vaso con il nome e cognome del questore appare essere l'adeguata risposta della legalità e della civile convivenza

Il vaso donato al Viale dal questore Maurizio Auriemma

Anche il questore di Agrigento, Maurizio Auriemma, ha compiuto un gesto d'amore e generosità verso la città. Ha donato un vaso, il "suo" vaso, - che è stato già collocato -  alla terrazza del viale Della Vittoria. "Grazie ai maestri e agli artisti dell'Accademia delle Belle Arti di Agrigento e a chi ha piantato i gerani parigini" - ha scritto su Facebook il questore Auriemma - . 

Appena la scorsa settimana, dei vandali avevano mandato in frantumi uno dei nuovissimi vasi collocati - per dare decoro - al Viale. La sistemazione del nuovo vaso, con il nome e cognome del questore, appare essere l'adeguata risposta della legalità e della civile convivenza alla barbarie di una notte brava. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento