Aumenta la prostituzione e tornano i focolai di Aids, Sifilide e Gonorrea: cresce l'allarme

I dati più allarmanti sono quelli sull'Hiv. L'Agrigentino non è fra le province dove si sono registrati i casi maggiori, ma nemmeno fra quelle dove il tasso di infezione è stato il più basso

L'Aids è in aumento. Ma sono ricomparse anche malattie - Sifilide e Gonorrea - che sembravano essere state sconfitte. Nel 2018, ad Agrigento ci sono stati due casi di Sifilide, 68 invece - sempre lo scorso anno - in tutta la Sicilia. Mentre prima del 2018 altre 380 persone, sempre a livello isolano, avevano contratto la Sifilide. Ma i dati più allarmanti sono quelli sull'Hiv, l'infezione che provoca l'Aids: 3.341 casi registrati con una tendenza che mostra un abbasamento dell'età in cui si contrae il virus. Agrigento però non è fra le province dove si sono registrati i casi maggiori: Trapani (247) ed Enna (61), ma nemmeno fra quelle - Siracusa e Caltanissetta - dove il tasso di infezione è stato il più basso. Lo studio evidenzia anche la possibilità di molti casi di persone infette senza che lo sappiano. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Blitz nel centro storico: scoperte 5 case d'appuntamento, bloccate 9 prostitute 

Lo studio "Sex workers", con tutti i dati, è sul tavolo dell'assessore regonale alla Sanità Ruggero Razza che ha messo insieme un pacchetto di misure per bloccare l'incremento della diffusione dell'Aids. Razza non ha, fra l'altro, nascosto l'analisi di partenza: "C'è un aumento del ricorso alla prostituzione, sia dal punto di vista di chi la esercita, sia da parte di chi ne usufruisce". Lo studio evidenzia anche l'aumento di casi di malattie e virus meno aggressivi ma ugualmente pericolosi: epatiti, Hpv, candida. Il piano che l'assessore Razza ha portato in Giunta indica l'esigenza di avviare una campagna di prevenzione, una di comunicazione e una rete di convenzioni a tutela delle prostitute e di chi va con i sex worker. L'assessore pensa già ad un sistema di test sanitari semestrali: screening gratuiti. 

Giovani "squillo" cercano casa, è boom nel centro storico e a San Leone 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • "Feroce" rissa davanti ad un ufficio postale, la Mobile evita il peggio: tre denunciati

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento