Procura, Renato Di Natale lascia il palazzo di giustizia

Si era insediato nel settembre del 2008. Fino a quando Luigi Patronaggio, il nuovo procuratore capo, non si insedierà, a coordinare sarà coordinata dall'aggiunto Ignazio Fonzo

Il procuratore capo di Agrigento, Renato Di Natale

Era il settembre del 2008 quando si insediava, quale capo, alla Procura della Repubblica di Agrigento. Otto anni dopo, Renato Di Natale ha lasciato il quinto piano del palazzo di giustizia di via Mazzini. E' andato in ferie per una settimana, ma dal primo agosto sarà in pensione. 

Fino a quando Luigi Patronaggio, il nuovo procuratore capo di Agrigento, non si insedierà, la Procura sarà coordinata dall'aggiunto Ignazio Fonzo.

Che il procuratore capo Renato Di Natale avrebbe dovuto lasciare Agrigento era certo da tempo ormai. C'è una legge che stabilisce i tempi di permanenza in due quadrienni, otto anni appunto, che il procuratore capo esaurirà a metà settembre. C'è stata però anche una recente legge del governo Renzi che, contrariamente a prima quando si poteva restare al lavoro fino a 72 o 75 anni, obbliga ad andare in pensione a 70 anni. E sono circa 350 i magistrati che in questi mesi stanno lasciando, su tutta la penisola, il lavoro per andare in pensione. Esattamente come il procuratore capo di Agrigento Renato Di Natale che non soltanto dovrà lasciare Agrigento, ma anche la magistratura.   

Di Natale è stato a capo di una Procura che s'è battuta, senza sosta, per ripristinare - da tutti i punti di vista - la legalità: partendo dalla "guerra" alle tangenti e alla corruzione, affinché si garantisse una pubblica amministrazione rispettosa dei criteri di trasparenza, imparzialità e correttezza. Ed arrivando alla sentenza definitiva per il caso dell'omicidio di Antonella Alfano dove il compagno, un carabiniere, Salvatore Rotolo, è stato condannato a 18 anni di reclusione, e poi alla lotta, senza tregua, all'abusivismo edile che ha portato alle demolizioni di Realmonte, del parco archeologico "Valle dei Templi" di Agrigento, di Palma di Montechiaro e Licata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

  • Forti raffiche di vento e temporali, la Protezione civile dirama allerta "gialla"

  • Trova portafogli e lo porta in Questura, 70enne non sapeva d'averlo perso: rintracciato

  • Il riscatto e la rinascita, Andrea Mendola: "Non vedevo futuro adesso tutto è cambiato"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento