Processo alla "cricca" lampedusana, dopo il ciclone Tuzzolino niente nuovi testi

I giudici rigettano la richiesta del pm Salvatore Vella di sentire altre quattro persone, tirate in ballo dal collaboratore di giustizia. Ordinanza per ridurre le liste della difesa

Giuseppe Tuzzolino

Non ci saranno nuovi testi al processo alla cosiddetta “cricca” di Lampedusa che, fra il 2008 e il 2011, quando a capo dell’amministrazione c’era il sindaco Bernardino De Rubeis, avrebbe gestito appalti pubblici e lavori privati in maniera illegale in cambio di “mazzette”. Anzi le liste, con particolare riferimento ai principali imputati, “dovranno essere sfoltite in ossequio al principio costituzionale della ragionevole durata del processo”.

LEGGI ANCHE: Processo alla "cricca" lampedusana, spuntano altri quattro testi

I giudici della seconda sezione penale, presieduta da Giuseppe Miceli (con a latere Enzo Ricotta e Rosanna Croce), mettono ordine dopo il “ciclone” provocato dall'irruzione dell’architetto-collaboratore di giustizia Giuseppe Tuzzolino che fatto importanti rivelazioni su legami massonici fra alcuni imputati e presunti brogli che sarebbero stati commessi al Comune di Lampedusa. All’udienza precedente il pubblico ministero Salvatore Vella aveva comunicato di avere svolto un’attività integrativa di indagine chiedendo di sentire quattro testi in aula.

Per i giudici  “allo stato non appare indispensabile e, comunque, la rilevanza appare molto generica”. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Canicatti

      Quattro colpi di pistola contro un portone, trentatreenne nel mirino?

    • Cronaca

      Bimbo di un anno cade in un falò, ricoverato in gravi condizioni

    • Cronaca

      "Prelievi abusivi di acqua", il gestore idrico lancia l'allarme

    • Cronaca

      Siculiana, in arrivo finanziamento da oltre un milione di euro per il porto

    I più letti della settimana

    • Tende distrutte, bottiglie sulla spiaggia e sacchetti ovunque: il "buongiorno" del Ferragosto

    • Incidente nella notte sulla strada statale 640, muore un uomo

    • Maxi incidente sulla statale 640, cinque veicoli coinvolti: sei feriti