Sciacca, Caretta caretta: prime 50 nate nel nido di San Marco

Un nido di tartarughe Caretta Caretta la scorsa notte ha schiuso le uova ed oltre cinquanta tartarughine, protette dal recinto che i volontari del Wwf avevano collocato, hanno raggiunto il mare e la libertà

Un nido di tartarughe Caretta Caretta la scorsa notte ha schiuso le uova ed oltre cinquanta tartarughine, protette dal recinto che i volontari del Wwf avevano collocato, hanno raggiunto il mare e la libertà.

Ad accorgersi della schiusa è stata una volontaria, che ha subito allertato l’intero nucleo dandosi immediato convegno sul luogo.

Il nido è quello scoperto per primo, lo scorso 4 luglio, a Sciacca in zona San Marco, e la schiusa è avvenuta ad appena 51 giorni dalla deposizione.

Le uova deposte dovrebbero essere un centinaio, e adesso si attende la schiusa con la nascita di un’altra cinquantina di piccoli.

Nei paraggi, inoltre, all’AloHa c’è un altro nido scoperto una decina di giorni dopo, il 14 luglio, da sorvegliare perché prossima sarà la schiusa delle uova.

«Le campagne di sensibilizzazione portate avanti dal gruppo locale cominciano a produrre i frutti sperati - ha detto il presidente dell'"Organizzazione aggregata Sicilia Area Mediterranea", Giuseppe Mazzotta - e tanti volontari si stanno avvicinando per darci una mano, ma non bastano mai».

Potrebbe interessarti

  • Il peperoncino: pro e contro

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • "Massacrata a pedate dallo zio", ragazza in gravi condizioni: arrestato 46enne

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Un fucile a canne mozze in camera da letto", arrestato un insospettabile 25enne

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • Le dichiarazioni del pentito Quaranta: "Ecco il consiglio provinciale di Cosa Nostra"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento