Il ministro Dario Franceschini premia "Agri Gentium: landscape rigeneration"

Il piano del Parco archeologico Valle dei Templi rappresenterà, adesso, l'Italia al concorso Paesaggio del Consiglio d'Europa

Il ministro Franceschini premia "Agri Gentium"

"Ha messo in pratica i principi della Convenzione europea del paesaggio, attraverso politiche d'eccellenza". E' con questa motivazione che il Parco archeologico Valle dei Templi di Agrigento è stato insignito dal ministro dei Beni culturali e Turismo, Dario Franceschini, con il primo premio Paesaggio italiano, per il progetto "Agri Gentium: landscape rigeneration". A ricevere il riconoscimento sono stati il direttore del Parco archeologico Giuseppe Parello ed il sindaco di Agrigento Lillo Firetto. 

LEGGI ANCHE: Giuseppe Parello: "Da luogo d'abusivismo a modello d'Europa"

Il progetto, ha spiegato il direttore del Parco Giuseppe Parello, ruota intorno ai concetti di "campagna e comunità". Ed ora è destinato anche a rappresentare l'Italia al premio Paesaggio del Consiglio d'Europa. Al progetto è stato, infatti, riconosciuta la capacità di "coniugare la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale, con il recupero della memoria storica di antiche pratiche produttive e la creazione di prodotti di eccezionale qualità; assumere un ruolo di catalizzatore delle buone pratiche produttive, sviluppare una cooperazione tra soggetti pubblici e privati, saper mettere in pratica le finalità espresse nel riconoscimento di sito Unesco, indurre benefici nei soggetti che operano nella produzione agricola". Oltre al "merito di aver attivato ricerche e studi finalizzati alla valorizzazione nelle aree rurali del Parco".

Il riconoscimento del primo premio paesaggio italiano, consente alla Valle dei Templi e ad Agrigento di concorrere, in rappresentanza del nostro Paese, al concorso organizzato dal Consiglio d‟Europa. Il progetto del Parco è stato selezionato tra 97 proposte giunte da ogni parte d'Italia ed è, dunque, risultato primo davanti ad un'agguerrita e qualificata concorrenza. 

LEGGI ANCHE: I dettagli del progetto che rappresenterà l'Italia al premio Paesaggio del Consiglio d'Europa

Al ripristino di piscine, ruscelli, viali profumati di agrumi e melograni, come avvenuto nel '98 nel Giardino della Kolymberthra, infatti, corrispondono oggi, tra i vari interventi, anche 450 ettari di territorio demaniale per orti sociali, olivi e viti con marchio Diodoros, brand creato ad hoc. Oltre ad un laboratorio per la conservazione del germoplasma di mandorlo, olivo e pistacchio, il museo del mandorlo, percorsi in bici e a piedi, programmi di reintegrazione sociale e di educazione ambientale per le scuole. 

Il ministro Franceschini ha avuto parole d'elogio per Agrigento e la sua Valle. "La nostra Agrigento - ha detto il sindaco Firetto - comunica bellezza. Per troppo tempo ha comunicato altro. Dobbiamo rendere pervasivo l'orgoglio di essere agrigentini . Solo così saremo all'altezza di trarne i frutti. Questo riconoscimento - ha concluso -  è una ulteriore buona occasione per essere orgogliosi della nostra terra".

L'assegnazione ad Agrigento del riconoscimento è stata motivata per il percorso culturale messo in pratica, da diversi anni a questa parte, con il coinvolgimento dei privati e della popolazione locale nel recupero e nella valorizzazione di vari elementi del paesaggio della Valle dei Templi; con l'Ente Parco infatti, hanno collaborato in questo progetto anche la Facoltà di Agraria dell'Università di Palermo, l'azienda "Val Paradiso srl", il Fai – Giardino della Kolymbethra, l'associazione culturale di attività ferroviaria "Ferrovie Kaos" e l'azienda Cva di Canicattì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento