"Tentò di violentare l'ex moglie", chiesti 6 mesi di reclusione per 58enne

I fatti contestati all'empedoclino risalgono al 2014 e furono denunciati proprio dalla vittima che si è costituita parte civile

La Procura chiede la condanna a 6 mesi di reclusione per l'empedoclino, G. G., di 58 anni, che avrebbe tentato di violentare la propria ex moglie dopo averla minacciata e ferita. Lo riporta oggi il quotidiano La Sicilia. La donna-vittima, rappresentata dall'avvocato Luigi Troja, si è costituita parte civile. I fatti contestati all'empedoclino risalgono al 2014 e furono denunciati proprio dall'ex moglie. Il processo è in corso di svolgimento dinanzi al collegio penale, presieduto dal giudice Luisa Turco. 

Dopo la requisitoria e la discussione degli avvocati, è prevista la sentenza per il 22 marzo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento