Sacrificò la vita per interventi chirurgici sperimentali: piazza De Marco

L'amministrazione comunale ha deciso di dedicarle la piazzetta della zona delle Cannelle

Esempio di coraggio, sacrificio e generosità. Verrà intitolata, questo pomeriggio, all'empedoclina Carmelina De Marco la piazzetta della zona Cannelle. A deliberarlo è stata l'amministrazione comunale di Porto Empedocle che, con la toponomastica "al femminile", vuole ricordare le empedocline "meritevoli e coraggiose di cui essere orgogliosi".

carmelina de marco-2

Carmelina De Marco ha sacrificato con consapevolezza la propria vita per il bene del progresso scientifico in campo medico, allo scopo di migliorare la qualità della vita delle future generazioni. Paziente cardiopatica, deceduta nel 1980, si è offerta di sottoporsi ai primi interventi chirurgici innovativi, perché avvenuti a cuore aperto con metodi sperimentali, negli anni 1968 e 1974 in America.

"Una giovane empedoclina, vera donna coraggio, che ha sacrificato la sua vita per studi sperimentali di fama mondiale, rimasti alla storia nel campo della cardiochirurgia - ha ricordato il sindaco di Porto Empedocle: Ida Carmina - . Non potevamo non onorarla e ci siamo impegnati con l' assessore La Porta, seguendo tutto l'iter burocratico che ha coinvolto la Prefettura e gli uffici regionali per le autorizzazioni previste". 

La cerimonia di intitolazione e benedizione della piazzetta De Marco si terrà alle 16.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento