Non trova gli slip e minaccia i genitori, interviene la polizia

Gli agenti hanno, naturalmente, invitato i familiari del sedicenne a formalizzare querela di parte. Per le minacce e le aggressioni verbali non si può infatti procedere d'ufficio

Il vice questore aggiunto Cesare Castelli

Non trova gli slip ed inizia a minacciare i genitori, aggredendoli verbalmente. A riportare la calma in quella famiglia è stata la polizia di Stato.  

Gli agenti, coordinati dal vice questore aggiunto Cesare Castelli, dopo aver ripristinato il dialogo fra figlio sedicenne e genitori, hanno cercato di chiarire cosa effettivamente avesse innescato il pandemonio. Stando a quanto i poliziotti hanno "raccolto" dalle dichiarazioni dei genitori, il figlio sedicenne sarebbe andato in escandescenze sol perché non sarebbe riuscito a trovare gli slip.

I poliziotti hanno, naturalmente, invitato i genitori del sedicenne a formalizzare querela di parte. Per le minacce e le aggressioni verbali non si può infatti procedere d'ufficio. La coppia, ieri mattina, non risultava aver formalizzato alcuna denuncia. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Tragedia a San Leone: muore un turista svizzero di 35 anni

  • L'incidente lungo la strada per la Scala dei Turchi: 59enne muore dopo quasi un mese d'agonia

  • Totano gigante si arena sulla spiaggia: curiosità e incredulità a Punta Grande

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento