Non trova gli slip e minaccia i genitori, interviene la polizia

Gli agenti hanno, naturalmente, invitato i familiari del sedicenne a formalizzare querela di parte. Per le minacce e le aggressioni verbali non si può infatti procedere d'ufficio

Il vice questore aggiunto Cesare Castelli

Non trova gli slip ed inizia a minacciare i genitori, aggredendoli verbalmente. A riportare la calma in quella famiglia è stata la polizia di Stato.  

Gli agenti, coordinati dal vice questore aggiunto Cesare Castelli, dopo aver ripristinato il dialogo fra figlio sedicenne e genitori, hanno cercato di chiarire cosa effettivamente avesse innescato il pandemonio. Stando a quanto i poliziotti hanno "raccolto" dalle dichiarazioni dei genitori, il figlio sedicenne sarebbe andato in escandescenze sol perché non sarebbe riuscito a trovare gli slip.

I poliziotti hanno, naturalmente, invitato i genitori del sedicenne a formalizzare querela di parte. Per le minacce e le aggressioni verbali non si può infatti procedere d'ufficio. La coppia, ieri mattina, non risultava aver formalizzato alcuna denuncia. 
 

Potrebbe interessarti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Come organizzare la grigliata perfetta. Ecco cosa serve per una serata attorno alla brace

  • La birra come prodotto di bellezza

  • Nuotare fa bene a corpo, mente e anima

I più letti della settimana

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • Incidente ad Alessandria, perde controllo della moto di ritorno dal mare: morto geometra

  • Muore vecchio boss di Palma, il questore dispone: niente funerali

  • Camilleri sepolto nella sua Porto Empedocle? Ecco il retroscena

  • "Una collega mi disse che ero stata puntata, così iniziò il mio incubo": donna accusa direttore di stalking

  • "Mi ha minacciata e violentata": donna denuncia bracciante agricolo

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento