Non trova gli slip e minaccia i genitori, interviene la polizia

Gli agenti hanno, naturalmente, invitato i familiari del sedicenne a formalizzare querela di parte. Per le minacce e le aggressioni verbali non si può infatti procedere d'ufficio

Il vice questore aggiunto Cesare Castelli

Non trova gli slip ed inizia a minacciare i genitori, aggredendoli verbalmente. A riportare la calma in quella famiglia è stata la polizia di Stato.  

Gli agenti, coordinati dal vice questore aggiunto Cesare Castelli, dopo aver ripristinato il dialogo fra figlio sedicenne e genitori, hanno cercato di chiarire cosa effettivamente avesse innescato il pandemonio. Stando a quanto i poliziotti hanno "raccolto" dalle dichiarazioni dei genitori, il figlio sedicenne sarebbe andato in escandescenze sol perché non sarebbe riuscito a trovare gli slip.

I poliziotti hanno, naturalmente, invitato i genitori del sedicenne a formalizzare querela di parte. Per le minacce e le aggressioni verbali non si può infatti procedere d'ufficio. La coppia, ieri mattina, non risultava aver formalizzato alcuna denuncia. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento