"Magnete in trattoria per rubare la corrente elettrica", arrestato ristoratore

Avrebbe dovuto essere un routinario controllo sugli avventori del locale. In realtà, i carabinieri hanno scoperto il furto

Avrebbe dovuto essere un routinario controllo sugli avventori di quella trattoria. In realtà, i carabinieri hanno scoperto un furto di corrente elettrica e hanno arrestato il ristoratore quarantottenne. L’uomo dovrà, adesso, rispondere dell’ipotesi di reato di furto di energia elettrica. Su disposizione del sostituto procuratore di turno, titolare del fascicolo d’inchiesta immediatamente aperto, l’uomo è stato posto – in attesa dell’udienza di convalida – agli arresti domiciliari.

I carabinieri della stazione di Porto Empedocle, effettuando il controllo nella trattoria, hanno notato qualcosa di strano vicino al contatore. Si sono insospettiti, inevitabilmente, e la verifica s’è fatta più approfondita. E’ dunque saltato fuori un magnete. Un magnete che, verosimilmente, stando all’accusa, avrebbe determinato un furto di corrente elettrica. Il quarantottenne, gestore della trattoria, è stato, dunque, arrestato in flagranza di reato. Il magnete è stato, naturalmente, sequestrato. Non è il primo furto di corrente elettrica che i militari dell’Arma di Porto Empedocle scovano fra abitazioni e locali pubblici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Trova portafogli e lo porta in Questura, 70enne non sapeva d'averlo perso: rintracciato

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento