Firetto e il caso Moncada: "Raccomandati per farli riassumere? Fu un intervento generale da sindaco"

Il primo cittadino è stato ascoltato al processo nel quale l'imprenditore è accusato di violenza privata ad alcuni dipendenti

"Quando seppi che alcuni lavoratori erano stati licenziati, fui sollecitato da alcuni consiglieri comunali per interessarmi della vicenda. Il mio fu un intervento di carattere generale, come è normale che sia, per un sindaco di un territorio dove i livelli occupazionali sono già abbastanza scadenti". 

L'attuale sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, all'epoca dei fatti, nel 2012, primo cittadino di Porto Empedocle, in parte smentisce e in parte sminuisce l'imprenditore Salvatore Moncada, noto come "re dell'eolico" per la presenza di imprese nel settore in tutto il mondo, che si era difeso dall'accusa di violenza privata ai danni di alcuni ex dipendenti tirandolo in ballo. Moncada, in particolare, è accusato di avere costretto tre lavoratori di una società del gruppo, che stavano lavorando come guardiani nell’ex area Montedison, in corso di ristrutturazione, ad accettare il passaggio in un’altra impresa con conseguente trasferimento della sede lavorativa da Porto Empedocle a Campofranco. Ma la loro versione è diametralmente opposta a quella fornita in aula dallo stesso Moncada e da alcuni testi della difesa, affidata all’avvocato Marco Giglio. 

“I tre lavoratori sono stati assunti la prima volta perché segnalati dal sindaco di Porto Empedocle di allora, Calogero Firetto, e dopo il loro licenziamento gli fu trovata una nuova sistemazione sempre su sua sollecitazione. Altro che violenza privata, sono stati dei privilegiati”.

Questa la versione di Moncada. Firetto, al quale nè il giudice Katia La Barbera nè le altre parti hanno posto domande sull'iniziale assunzione, ha smentito un interesse specifico su loro tre. "Li conosco, - ha confermato - uno dei tre è figlio di un mio cugino ma non c'è stato un intervento specifico. Il mio è stato un interessamento politico, sollecitato anche da altri consiglieri comunali, perchè i licenziamenti potevano comportare un malessere sociale". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • Forti piogge, riecco il maltempo: è allerta meteo gialla

  • L'incidente che ha ucciso Angelo, Racalmuto è sotto choc: annullati tutti gli eventi del week end

  • Mamma di due bambini prova a lanciarsi dal viadotto, salvata in extremis dalla polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento