"Calci e pugni al comandante della Capitaneria", in nove davanti al Gup

Le ipotesi di reato contestate sono resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e danneggiamento. In quattro hanno chiesto il rito abbreviato

L'ormai ex comandante della Capitaneria Massimo Di Marco

Calci e pugni al comandante della Capitaneria di Porto, Massimo Di Marco, che aveva disposto dei controlli sui pescherecci. In nove sono finiti davanti al Gup Alessandra Vella che dovrà decidere se rinviarli a giudizio. Lo scrive il Giornale di Sicilia. Quattro di loro, però, hanno chiesto il rito abbreviato.

L’episodio risale al primo febbraio del 2015. I militari della Guardia Costiera avevano sorpreso tre pescatori abusivi di novellame su una barca che aveva calato le reti direttamente in porto. Uno dei tre sarebbe riuscito a scappare, portando con sè la rete. Gli altri due, invece, erano stati bloccati e si sarebbero opposti al tentativo di identificazione aggredendo i militari. I due pescatori sono stati accompagnati negli uffici della Capitaneria. A quel punto, all’ingresso degli uffici, si sono radunati conoscenti, parenti, amici e colleghi dei due pescatori e sono prima volati degli insulti nei confronti dei militari, poi ci sarebbe stato il vero e proprio assalto. Quando il comandante Di Marco ha cercato di calmare gli animi sarebbe stato aggredito con calci e pugni finendo in ospedale. Le ipotesi di reato contestate sono di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e danneggiamento. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Vasi rotti, erbacce e degrado: il cimitero tra incurie e abbandoni

  • Cronaca

    E' festa Fortitudo Agrigento, biancazzurri battono Roma e volano ai play off

  • Cronaca

    Sulle orme di Goethe, dalla Repubblica Ceca fino alla Sicilia a piedi: ecco le tappe

  • Cronaca

    "Bucato intestino cieco", agrigentina chiede un maxi risarcimento danni

I più letti della settimana

  • "Neonato morto per un guasto alla culletta termica", chieste tre condanne

  • Cade mentre lavora a un traliccio di telefonia, muore operaio 25enne

  • Insegnanti trasferiti grazie alla "104", il Tg1 punta i riflettori su Agrigento

  • Quaranta parla di Matteo Messina Denaro: "Fragapane non era ai livelli di arrivare a una persona così in alto"

  • "Trovato con 20 grammi di cocaina", arrestato un ventisettenne

  • Ben 54 insegnanti trasferiti con la legge 104, la polizia esamina le pratiche

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento