Offriranno servizi e occupazione: arrivano le "Ape Calessino"

La giunta municipale ha detto "sì": i mezzi serviranno per il trasporto ai fini turistici o ricreativi e daranno la possibilità di intraprendere un lavoro  

(foto ARCHIVIO)

Daranno un'immagine particolare e caratteristica di Porto Empedocle. Ma daranno anche la possibilità - visto la persistente crisi occupazionale che vive la realtà empedoclina - di trovare lavoro per chi vorrà cimentarsi in questo servizio. La giunta municipale, con in testa il sindaco Ida Carmina, ha detto "sì". E a Porto Empedocle arriveranno le motocarrozzette del tipo "Ape Calessino". Mezzi che serviranno per il trasporto ai fini turistici o ricreativi. 

Il regolamento comunale, che disciplina l'istituzione del servizio, è stato già approvato. L'Esecutivo lo ha fatto anche sulla base del fatto che ormai Porto Empedocle è riconosciuta come realtà turistica ed ha registrato, negli ultimi anni, un incremento notevole di presenze turistiche, prorio nella stagione estiva. Visitatori che scelgono la città per la bellezza del proprio litorale, per i luoghi tipici e anche per la vicinanza a luoghi di grande interesse naturalistico e storico-culturale quali sono la Scala dei Turchi e la stessa città dei Templi.

Le motocarrozzette "Ape Calessino", in altre località a vocazione turistica, hanno avuto un impatto più che positivo dimostrando non soltanto di riuscire a garantire un buon servizio, ma anche di dare una boccata d'ossigeno all'economia. Ed è proprio questo l'auspicio del sindaco Ida Carmina e dei suoi assessori.  


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • "Il direttore mi convocava e mi chiedeva se mio marito era sessualmente all'altezza", racconto choc in aula

  • Incidente sulla statale Agrigento-Raffadali: due feriti in ospedale

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

  • "Col passato ho chiuso e studio per diplomarmi", ex braccio destro del boss chiede di tornare libero

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento