"Stop and go" degli sporcaccioni: 22 denunciati, 13 mezzi sequestrati e multe per 14 mila euro

Le telecamere dei carabinieri hanno incastrato coloro che scaricavano i rifiuti e a gran velocità si allontanavano dalla maxi discarica a cielo aperto che avevano creato a Porto Empedocle

Una immagine del video dei carabinieri

Scaricavano i rifiuti e, a gran velocità, si allontanavano. Non sapevano - non potevano sapere - che in quell'area, alle porte di Porto Empedocle, erano state disseminate delle telecamere. Apparecchiature che hanno permesso di identificare gli sporcaccioni e di risalire ai veicoli utilizzati: furgoni, autovetture e mezzi cassonati. I carabinieri di Agrigento, a conclusione di un’indagine avviata ad ottobre 2018, hanno denunciato 22 persone, sequestrato 13 veicoli ed elevato sanzioni amministrative per 14 mila euro. 

IL VIDEO. "Hanno creato una discarica di 1.500 metri quadrati"

I 22, insospettabili molto spesso, sono stati ritenuti responsabili di aver alimentato, per mesi e mesi, con rifiuti di ogni genere, una discarica abusiva a cielo aperto di oltre 1500 metri quadrati. L’operazione non a caso è stata chiamata “Stop & go”: l'abbandono dei rifiuti era, infatti, fulmineo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'area, estesa per oltre 1.500 metri appunto, è stata sequestrata in attesa di una successiva bonifica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neonato con la febbre a 40 e sospetti sintomi di Covid-19, attesa per il tampone

  • La curva epidemiologica continua a salire: c'è un caso in più di Coronavirus a Favara, confermato l'esito test a 92enne

  • Esce di casa per fare la spesa anziché restare in isolamento: denunciata 48enne rientrata dal Nord

  • Anziano muore in casa propria, aveva febbre alta e tosse: sospetto Covid-19? Avviate le verifiche

  • "Quanto dolore, passa un'ambulanza ogni sei minuti e tanti amici hanno il Covid-19": l'agrigentina Giusy in "trincea" a Bergamo

  • Morì nella sua abitazione, il tampone Covid-19 è risultato "positivo"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento