Porta via il figlio all'ex moglie, padre e figlio ritrovati dopo oltre 4 ore

Gli agenti della sezione "Volanti" e della Squadra Mobile hanno rastrellato l'intero centro urbano, il quartiere balneare di San Leone, il Villaggio Mosè e perfino Favara

Le pattuglie della sezione "Volanti"

Apre lo sportello della macchina dell'ormai ex moglie, prende in braccio il figlio - di dieci anni - e lo porta via. E' stato un pomeriggio ed una serata d'inferno - per la polizia di Stato - quella di mercoledì. Gli agenti della sezione "Volanti" e della Squadra Mobile hanno cercato - rastrellando l'intero territorio comunale, e non soltanto, - l'uomo per circa quattro ore. Quando il quarantenne è stato rintracciato e bloccato, con una auto civetta della Squadra Mobile che, lungo via Crispi, gli ha letteralmente sbarrato la strada, il bambino - figlio dell'uomo - è stato "restituito" alla mamma e la posizione del quarantenne, sentito per ore e ore, ancora ieri risultava essere al vaglio di investigatori e inquirenti.

Non è chiaro - non è stato reso noto - se il piccolo risulti conteso fra i componenti dell'ormai ex coppia. Di fatto, i due agrigentini si stanno separando. E il bambino vive con la mamma. Mercoledì pomeriggio, la donna era in macchina con il figlio. Non appena ha posteggiato nella zona dello stadio Esseneto, subito l'ex marito - che verosimilmente li seguiva - ha aperto lo sportello dell'autovettura, ha afferrato il bambino e lo ha portato via a bordo della sua macchina. La mamma, inevitabilmente, ha iniziato a chiedere aiuto e a disperarsi. Qualcuno, preoccupandosi, ha allertato il 113.

Tre le pattuglie della sezione "Volanti", più le auto civetta della Squadra Mobile che hanno subito avviato le ricerche di quella Volkswagen Golf a bordo della quale era stato "caricato" il piccino. L'Sos è stato "smistato" anche ai carabinieri. E' stato dapprima rastrellato l'intero centro urbano, poi il quartiere balneare di San Leone, il Villaggio Mosè e perfino Favara. Soltanto dopo circa 4 ore, la Volkswagen Golf è stata "avvistata" lungo la via Panoramica dei Templi. E quasi all'altezza della caserma "Anghelone", ormai in via Crispi, una auto civetta della Squadra Mobile è riuscita a bloccarla, sbarrandole praticamente la strada.

I poliziotti, a quanto pare, stanno sentendo diverse persone per meglio ricostruire il quadro familiare e stanno, naturalmente, accertando, attraverso la documentazione inerente, se il piccino risultasse affidato esclusivamente alla madre o meno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • La tempesta tiene in ostaggio la provincia, è allerta "arancione": ecco dove resteranno chiuse le scuole

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento