Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Controlli per contenere i contagi da Covid-19, dai balconi parte l'applauso per i poliziotti

Gli agenti della sezione Volanti hanno assistito al flash mob realizzato in zona Bibbirria. Tutti sull'attenti durante l'inno di Mameli

 

Il sacrificio che le forze dell’ordine stanno compiendo per garantire la salute di tutti i cittadini non è passato inosservato nel centro storico di Agrigento dove, in via Plebis Rea, il passaggio di due pattuglie della polizia è stato "salutato" dall’Inno di Mameli. Dai balconi, come in questi giorni di emergenza è in uso fare, sono partite le note dell’inno nazionale e gli agenti, impegnati nelle attività di controllo, hanno arrestato la marcia e sono scesi in strada dove si sono messi sugli attenti.

Coronavirus, l'inno di Mameli cantato dai balconi: è un "vaccino" contro la paura
Coronavirus, l'inno di Mameli cantato dai balconi: è un "vaccino" contro la paura

Dopo gli onori militari, un lungo e commosso applauso, accompagnato anche dai grazie che i cittadini hanno tributato agli agenti. Dagli altoparlanti di una delle Volanti poi il saluto dei poliziotti agli agrigentini: “Grazie di cuore”. Un momento, quello di questo pomeriggio, che ha consolidato il rapporto di fiducia instaurato fra la collettività e i servitori dello Stato.

Potrebbe interessarti: http://www.agrigentonotizie.it/cronaca/coronavirus-agrigento-inno-mameli.html

"Agrigento non mollare": lottano in corsia ma non solo: medici e operatori lanciano raccolta di fondi
"Agrigento non mollare": lottano in corsia ma non solo: medici e operatori lanciano raccolta di fondi

 

Potrebbe interessarti: http://www.agrigentonotizie.it/cronaca/emergenza-coronavirus-raccolta-fondi-medici.html

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento