Sepe esalta il Catanzaro, l'Akragas risponde: "Sei lì grazie a noi"

Ernesto Russello: "In quanto responsabile dell'area tecnica, sono contentissimo di avere uno spogliatoio con alti valori umani e professionali"

foto archivio

“Catanzaro è una piazza importante, non come l’Akragas”. Queste le parole di Antonio Sepe, nuovo arrivato in casa Catanzaro, ma con un passato recentissimo all’Akragas. Proprio la società biancazzurra non ha gradito le dichiarazioni, in sede di presentazione, dell’ex giocatore.

Il direttore dell’area tenica, Ernesto Russello ha voluto rispondere così all’ex biancazzurro: "L'amico Antonio Sepe, firmando con il Catanzaro, ha certamente fatto un salto di qualità in classifica, ma se è riuscito a vestire i colori giallorossi lo deve esclusivamente all'Akragas che lo ha prelevato da una squadra di Promozione e nell'arco dei 17 mesi della gestione tecnica di Di Napoli,  ha fatto sì che diventasse un calciatore professionista. Ricordo anche che, nel corso della sua permanenza nella città dei Templi, il popolo akragantino lo ha sempre trattato come uno di loro sia dentro che fuori dal campo. Ed ancora, in quanto responsabile dell'area tecnica, sono contentissimo di avere uno spogliatoio con alti valori umani e professionali. In conclusione auguro all'amico Antonio Sepe le migliori fortune sia calcistiche che nella vita di tutti i giorni". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • Caso di Covid-19 anche a Porto Empedocle: contagiato il marito del sindaco

  • Arriva la conferma: il tampone Covid-19 è positivo, contagiato secondo agente della Penitenziaria

  • Impennata di contagi Covid-19: l'Agrigentino sale a 75 casi

  • Coronavirus, morto al "Sant'Elia" il medico del lavoro di Palma di Montechiaro: c'è pure un quarto caso

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento