Maltempo, il fiume Sosio-Verdura torna a fare paura: agricoltori preoccupati

Puleo: "Per un anno intero gli argini non sono stati ripuliti, nonostante da tempo vi sia disponibile un finanziamento della Regione Sicilia che ammonta a sei milioni di euro"

Una veduta del fiume Verdura

Il livello del fiume Sosio-Verdura si è alzato. Sono bastate le due "bombe" d'acqua dei giorni scorsi per far aumentare il livello del corso d'acqua. Di fatto, c'è un nuovo rischio esondazione. Ad essere preoccupati sono gli agricoltori che si occupano della coltivazione delle pregiate arance. Gli stessi agricoltori che lo scorso 2 e 3 novembre subirono danni per centinaia di milioni di euro.

"E' successo perché per un anno intero gli argini del Sosio-Verdura non sono stati ripuliti - ha spiegato, al quotidiano La Sicilia, Andrea Puleo: responsabile zonale della Cia - , nonostante da tempo vi sia disponibile un finanziamento della Regione Sicilia che ammonta a sei milioni di euro. Si doveva intervenire con carattere d'urgenza perché il mondo agricolo si trova di fronte a gravi problematiche e senza che nessuno abbia mosso un dito". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli argini del fiume non sono stati riparati e la piena del fiume potrebbe coinvolgere qualche milione di piante di agrumi.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • "Quanto dolore, passa un'ambulanza ogni sei minuti e tanti amici hanno il Covid-19": l'agrigentina Giusy in "trincea" a Bergamo

  • Morì nella sua abitazione, il tampone Covid-19 è risultato "positivo"

  • Caso di Covid-19 anche a Porto Empedocle: contagiato il marito del sindaco

  • Arriva la conferma: il tampone Covid-19 è positivo, contagiato secondo agente della Penitenziaria

  • Covid-19, piccolo ma costante aumento di contagi: l'Agrigentino è arrivato a 57 tamponi positivi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento