Maltempo, si annuncia il ritorno dell'ondata di gelo

Oggi allarme giallo per intense precipitazioni che riguarderanno tutta la provincia, nei prossimi giorni previsto un peggioramento

Piogge, forti venti e, in prospettiva, forse anche il ritorno di neve e nevischio nei prossimi giorni a bassa quota. La morsa del maltempo non lascia l'Agrigentino ed è, stando alle previsioni, anzi intenzionata a peggiorare notevolmente. 

Per tutta la giornata di oggi e di domani sul fronte dell'allerta della Protezione civile vigerà l'allarme giallo per la presenza di intense precipitazioni anche in provicia di Agrigento. Si tratta, come evidente, di un livello di allerta intermedio (il minimo è verde, il massimo rosso) che è però segnale dell'arrivo di una forte perturbazione che porterà in settimana nuovamente venti forti e gelo su gran parte della Sicilia, compresa la nostra provincia.

Una brutta notizia per quei territori, soprattutto le zone montane, che stanno lentamente tornando alla normalità dopo le abbondanti nevicate di alcuni giorni fa, che hanno letteralmente paralizzato l'Agrigentino, facendo venir meno collegamenti su rotaia, creando difficoltà sulle strade principali e mettendo in allerta già alcuni giorni prima enti e singoli cittadini.

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Come pulire il box doccia

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il miele e le sue proprietà e benefici per la salute

I più letti della settimana

  • L'incidente di Caltabellotta si trasforma in tragedia: è morto il 22enne di Lucca Sicula

  • L'esplosione del mercato di Gela, c'è una vittima: si aggrava la posizione del commerciante di Grotte

  • Si ribalta il trattore e un uomo resta incastrato: il 60enne non è in pericolo di vita

  • Scontro fra auto in galleria nella statale 115: feriti i due conducenti

  • "Adesca ragazzina e tenta di avere un rapporto orale", la scatola nera dell'auto per smentire la vittima

  • Bimbo di 12 anni rischia di annegare, tre bagnini lo portano in salvo

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento