Menfi, falsi agenti della Dia perquisiscono la casa di un commerciante

La messinscena era curata nei minimi dettagli. I carabinieri hanno quindi avviato immediatamente le indagini per capire cosa si possa celare dietro questo strano ed inquietante episodio

Un agente della Dia accompagna un arrestato (foto archivio)

La messinscena era curata nei minimi dettagli: pettorine con il marchio "Dia", passamontagna e intraprendenza da veri agenti di polizia. Sembrava tutto vero stanotte a Menfi, dove 6 persone sono entrate in casa di B.A., 50 anni, commerciante del posto, spacciandosi per uomini della "Direzione investigativa antimafia" e perquisendo da cima a fondo la sua abitazione.

Nessun mandato di perquisizione, nessuna spiegazione: soltanto una certa fretta nel controllare la casa "in cerca di una documentazione", avrebbero detto i finti appartenenti alle forze dell'ordine. 

Dopo circa mezz'ora di frenetiche ricerche, i 6 soggetti hanno poi abbandonato l'abitazione a bordo di due autovetture, senza però portare via alcunché. Una circostanza strana e insolita, che ha spinto il proprietario di casa a consultarsi con i carabinieri della Stazione di Menfi. Dopo alcuni accurati controlli, i militari dell'Arma hanno verificato che nessuna forza di polizia aveva eseguito alcuna perquisizione, né a Menfi né in altre zone della provincia. I carabinieri, coordinati dalla Compagnia di Sciacca e dalla Procura della Repubblica saccense, hanno quindi avviato immediatamente le indagini per capire cosa si possa celare dietro questo strano ed inquietante episodio.

Le ipotesi al momento vagliate dagli inquirenti seguirebbero la pista di uno scherzo di cattivo gusto o di un tentativo di rapina fallito. Il commerciante, che risulterebbe incensurato, non ha saputo dare alcuna spiegazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, derubato un corriere: portati via pacchi e soldi

  • Il Giro d'Italia torna nell'Agrigentino, la "corsa rosa" fa tappa in Sicilia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento