Perde il bambino e finisce in Rianimazione, l'Asp ha aperto un'indagine interna

A denunciare l'accaduto ai carabinieri è stato il marito della donna: un artigiano di 38 anni

L'azienda sanitaria provinciale di Agrigento ha aperto un'indagine interna - ed è stata già nominata una commissione - per conoscere e accertare le dinamiche connesse al grave episodio a seguito del quale una donna incinta, prima in cura all'ospedale “San Giacomo d’Altopasso” di Licata e poi al “San Giovanni di Dio” di Agrigento, ha perso il figlio e ora si trova ricoverata. A renderlo noto, in maniera lapidaria, è stata proprio l'Asp di Agrigento.  

Perde il bambino e finisce in Rianimazione, presentata una denuncia

"La direzione strategica dell’azienda sanitaria provinciale di Agrigento comunica - ecco quello che è stato divulgato - di aver nominato una commissione per avviare un’indagine interna volta a conoscere le dinamiche connesse alla triste vicenda e appurare eventuali responsabilità".

La donna ha perso il bambino, che portava in grembo, alla trentacinquesima settimana ed è finita in Rianimazione. Secondo il marito, che ha presentato denuncia ai carabinieri, tutto ciò si sarebbe potuto evitare se i medici dell'ospedale San Giacomo d'Altopasso di Licata avessero anticipato il ricovero della moglie anziché prescriverle i farmaci.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento