"Il percolato invade le campagne e un corso d'acqua", sequestrata area da 75 mila metri

Nella zona, c'era la discarica Bifara-Favarotta a suo tempo adibita al deposito dei rifiuti solidi urbani ed oggi chiusa per raggiunta saturazione

Il percolato raggiungerebbe i terreni a valle, adibiti al pascolo degli animali, e un corso d'acqua chiamato "Urra". E' estesa oltre 75 metri quadrati l'area che è stata sequestrata, a Campobello di Licata, dai militari dell'Arma assieme al reparto specializzato carabinieri del centro Anticrimine Natura. Nella zona, c'era la discarica Bifara-Favarotta che era adibita al deposito di rifiuti solidi urbani ma che oggi è chiusa per raggiunta saturazione.

Durante le verifiche, battendo palmo per palmo il terreno rurale limitrofo alla discarica, i militari hanno notato evidenti sversamenti di liquame maleodorante e di colore nerastro. Risalendo la scia di tali liquami, i carabinieri hanno riscontrato lungo il percorso una serie di smottamenti del terreno che hanno causato anche il cedimento parziale di una vasca di raccolta di reflui.

Sono stati effettuate varie operazioni di campionamento del liquame per stabilire l’esatta composizione del refluo che è risultato raggiungere - hanno ricostruito i carabinieri del comando provinciale di Agrigento - anche il corso d’acqua denominato Urra.

Setacciando minuziosamente i terreni limitrofi alle vasche di raccolta, i militari hanno scovato inoltre due grandi pozze di “percolato” dalle quali si è appurato che si dipartono dei rivoli di maleodorante liquido che raggiungono e bagnano i terreni posti a valle. Il percolato, per legge, deve essere captato e trattato nel sito stesso della discarica o trasportato in impianti specializzati e autorizzati allo smaltimento di rifiuti liquidi. Tutta l’area in questione, interessata anche da una significativa attività di pascolo di animali, è stata subito sequestrata ed è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • Scoppia la lite fra due teenager: una ferita, l'altra denunciata

  • Incidente sulla statale 123, uomo perde controllo dell'auto: estratto dalle lamiere

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento