"Non versa all'Asp la percentuale dell'intramoenia", dentista a giudizio

Giovanni Moncada, 65 anni, finisce a processo con l'accusa di peculato: la difesa chiede l'abbreviato

(foto ARCHIVIO)

Visite odontoiatrice in nero per non versare all’Azienda sanitaria provinciale la percentuale del dieci per cento della cosiddetta “intramoenia allargata”: il dentista Giovanni Moncada, 65 anni, di Aragona, finisce a processo con l’accusa di peculato. L’imputato, dopo la richiesta di rinvio a giudizio formulata dalla Procura della Repubblica, ha chiesto attraverso i suoi difensori, gli avvocati Floriana Salamone e Andrea Fares, di essere giudicato con il rito abbreviato.

Il giudice dell’udienza preliminare Alessandra Vella, dopo che la difesa ha comunicato la strategia processuale, ha rinviato l’udienza al 16 gennaio per la requisitoria del pubblico ministero e l’arringa difensiva. Poi potrebbe essere individuata una nuova data per le eventuali repliche e la sentenza. La vicenda oggetto del processo risale al 2013. Da una serie di controlli incrociati emerse che Moncada, dirigente medico dell’Azienda sanitaria provinciale, e quindi incaricato di un pubblico servizio, avrebbe esercitato attività professionale privata, eseguendo alcune visite nel suo ambulatorio di Aragona in regime di “intramoenia allargata”. Le prestazioni professionali sarebbero state regolarmente pagate dai pazienti ma in contanti e senza alcuna fattura. L’importo dei compensi che avrebbe percepito, calcolato dalla Procura che lo ha mandato a processo per l’accusa di peculato, è di 16 mila euro. La legge, però, prevede che i medici dipendenti del servizio sanitario nazionale possano svolgere attività professionale all’esterno della struttura pubblica di cui sono dipendenti solo se sono autorizzati e rendicontano gli incassi perché poi devono versare all’azienda sanitaria di appartenenza una percentuale del 10 per cento. In questo caso, secondo quanto ipotizza la Procura, l’importo di cui si sarebbe appropriato ammonta a 1.600 euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento