Minacce a Patronaggio, la città non ci sta: proclamato sit in di solidarietà

L'appuntamento è per sabato prossimo alle 10 davanti al Palazzo di Giustizia, l'iniziativa corre sui social

Il procuratore Patronaggio con il prefetto Caputo

"La Procura non si tocca. Noi siamo tutti Patronaggio. Sabato alle 10 sit in davanti alla Procura di Agrigento in sostegno dell'azione del procuratore Luigi Patronaggio".

E' questo il testo di un messaggio che sta impazzando in queste ore su whatsapp e Facebook e che, appunto, invita alla partecipazione ad un momento di assemblea pubblica in sostegno del capo della Procura di Agrigento, oggetto di vili e inquietanti minacce.

I promotori dell'iniziativa sono i componenti del comitato "Titano" che si batte per l'acqua pubblica che, di fatto, ha raccolto un comune sentire: lo sdegno verso un atto tanto grave e ingiustificabile. Prova ne siano anche le decine di note stampa di sostegno e vicinanza al procuratore, a cui è stata rafforzata la scorta. 

La solidarietà del commissario Girolamo Di Pisa

La solidarietà del presidente del Consiglio comunale Daniela Catalano

La solidarietà del presidente dell'Ordine degli avvocati Cremona

La solidarietà a Patronaggio di Gregorio Porcaro (Libera)

La solidarietà dell'Amministrazione comunale di Canicattì

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • Forti piogge, riecco il maltempo: è allerta meteo gialla

  • L'incidente che ha ucciso Angelo, Racalmuto è sotto choc: annullati tutti gli eventi del week end

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento