Maltratta e picchia ex fidanzata minorenne, condannato 24enne

Il processo scaturito dalle denunce della vittima, il giudice infligge un anno e otto mesi di reclusione

Un anno e otto mesi di reclusione per le accuse di maltrattamenti in famiglia e stalking. Sono stati inflitti dal gup Stefano Zammuto nei confronti di un ventiquattrenne di Palma di Montechiaro, accusato di avere picchiato e perseguitato per anni l’ex convivente che, all’epoca dei fatti, era minorenne. Il giovane, difeso dagli avvocati Domenico Romano e Orlando Dicembre, avrebbe maltrattato la ragazzina fra il 2015 e l’ottobre del 2017.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La pena decisa dal giudice è ampiamente inferiore rispetto ai 3 anni e 6 mesi chiesti all’udienza precedente dal pubblico ministero Emiliana Busto che aveva definito le denunce della vittima “del tutto attendibili e riscontrate dall’indagine”. Il ventenne avrebbe picchiato con calci e pugni la fidanzata con cui conviveva e le avrebbe tirato i capelli. Le avrebbe, inoltre, impedito di frequentare liberamente conoscenti, amici e altri familiari “instaurando all’interno del contesto familiare un clima di prevaricazione e rendendo assolutamente intollerabile la prosecuzione della vita in comune”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Lunghe attese al pronto soccorso? Scoppia il tafferuglio, 4 feriti: pure 2 infermieri

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Movida a rischio, altra rissa tra giovanissimi a San Leone: volano pugni

  • Gli cade il telefonino, torna indietro e non lo ritrova più: avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento