L'inchiesta sullo stop alle demolizioni, la stanza e il telefono del sindaco erano intercettati

Il retroscena emerge dal secondo procedimento "gemello" che il giudice ha accorpato al primo

Stefano Castellino

Microspie nella stanza del sindaco e telefono sotto controllo. Dopo le esternazioni di Stefano Castellino, che la sera dell’elezione annunciò di volere bloccare le demolizioni e “stracciare” il protocollo firmato dal suo predecessore Pasquale Amato, la Procura di Agrigento mise sotto intercettazione il neo primo cittadino di Palma. I retroscena emergono dagli atti del procedimento “gemello” a suo carico che ieri è stato unificato a quello principale dal giudice dell’udienza preliminare Francesco Provenzano. 

Castellino è accusato di avere bloccato le demolizioni per averne, in cambio, un consenso elettorale. La richiesta di unificare i due processi, all’udienza precedente, era stata presentata congiuntamente dal pubblico ministero Gloria Andreoli e dai difensori dell’imputato, gli avvocati Santo Lucia e Vincenzo Alesci.

Castellino aveva chiesto di essere sentito ma ieri, alla luce del contenuto delle intercettazioni a suo carico la cui esistenza si è appresa in seguito, ha rinunciato a questo strumento di difesa. Si torna in aula il 16 novembre. L’amministratore è imputato di falso ideologico, abuso di ufficio e rifiuto di atti di ufficio. 

Potrebbe interessarti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

  • La ricetta dei panini di San Calò

  • Come organizzare la grigliata perfetta. Ecco cosa serve per una serata attorno alla brace

I più letti della settimana

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • "Una collega mi disse che ero stata puntata, così iniziò il mio incubo": donna accusa direttore di stalking

  • Forza posto di blocco, auto inseguita e fermata: è mistero sui motivi della fuga

  • Si contendono la location: scoppia una maxi lite fra i "paninari" di San Leone

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento