Agguato mortale per vendicare uno "sgarro", condanne ridotte all'appello bis

Secondo la Corte di assise di appello di Palermo non furono "futili" i motivi dell'agguato a colpi di pistola che il 22 aprile del 2011 costò la vita al palmese Nicolò Amato, 64 anni. Sconto di pena per Nicola e Vincenzo Bonfanti