"Sfruttamento della prostituzione": restano ai domiciliari i 3 indagati

Complessivamente sono state 50 le persone iscritte nel registro della Procura

Gli arrestati dalla polizia di Palma di Montechiaro

Restano agli arresti domiciliari i tre indagati per sfruttamento della prostituzione. Lo ha deciso il gip del tribunale di Agrigento Luisa Turco. Ai domiciliari, dopo il blitz dei poliziotti del commissariato di Palma di Montechiaro, erano stati posti: Pardaian Negoita, romeno di 46 anni, domiciliato a Canicattì; Vincenzo Mangiavillano, 62 anni di Palma di Montechiaro (difeso dall'avvocato Giuseppe Vinciguerra) e Ionela Bichinet, 30 anni residente a isola Capo Rizzuto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Procacciavano i clienti e incassavano fino al 50% per ogni prestazione": i retroscena del blitz antiprostituzione

Già presentati i ricorsi al Riesame. Le indagini dei poliziotti del commissariato di Palma di Montechiaro, a quanto pare, non si sono ancora concluse.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • "No" assembramenti: stop a feste e sale da ballo, ipermercati chiusi le domeniche pomeriggio

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • Lascia i migranti davanti la spiaggia e riprende il largo: bloccato "taxi del mare" e arrestato scafista

  • "Minacce di morte e calci nella pancia alla fidanzata incinta", la donna lo perdona e ritira la querela

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento