Quarantenne scomparso, sono in arrivo anche i cani per la ricerca di cadaveri

Oggi, probabilmente, terminerà il piano di ricerche - varato dalla Prefettura – del disoccupato Gioacchino Vella di cui non si hanno più notizie dal 25 settembre

A Palma di Montechiaro, oggi, probabilmente, terminerà il piano di ricerche persone scomparse – varato in Prefettura – di Gioacchino Vella, disoccupato quarantaduenne, di cui non si hanno più notizie dal 25 settembre. Ieri, polizia, carabinieri, vigili del fuoco, Protezione civile e associazioni di volontariato hanno scandagliato – complice anche la bella giornata – ben 90 ettari di territorio, dedicandosi alle contrade Casalicchio, Ravanusetta, nell’area a valle della statale 115. Ben 90 ettari che sono andati ad aggiungersi ai complessivi 135 già ispezionati nelle due giornate precedenti.

Setacciati 135 ettari: nessun indizio è saltato fuori

E’ già successo anche a Racalmuto. Quando il piano provinciale per la ricerca di persone scomparse volge al termine, gli investigatori – per non lasciare nulla al caso – sono soliti richiedere l’intervento delle speciali unità cinofile per la ricerca dei cadaveri. Così dovrebbe accadere anche a Palma di Montechiaro dove forze dell’ordine, soccorritori e associazioni anche ieri hanno continuato a cercare qualunque traccia possibile di Gioacchino Vella. Nella giornata di venerdì, è stato ritrovato e repertato un telefono cellulare.

Scomparso da 10 giorni, la task force controlla centro e periferie

Ma non dovrebbe avere nulla a che fare con lo scomparso. Pare che si tratti di un vecchio modello, che non corrisponda affatto a quello utilizzato dal quarantaduenne. Sembra verosimile che possa appartenere a qualcuno che lo ha smarrito fra i campi. Non ci sono, naturalmente, però, certezze categoriche. E’ stata ultimata, e da un po’, anche la ricerca del quarantaduenne disoccupato e invalido nei vari pronto soccorso dell’intera provincia e fuori, così come sono stati fatti tutti gli accertamenti necessari al “118”. 

L'appello del sindaco: "Chi sa qualcosa aiuti gli investigatori"

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al celibato o convivenze di fatto con anziani: ecco come venivano "utilizzate" le prostitute

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • "Procacciavano i clienti e incassavano fino al 50% per ogni prestazione": i retroscena del blitz antiprostituzione

  • Furti di luce e acqua, scatta il blitz in due palazzine: 24 arresti in un colpo solo

  • "Favori e assunzioni in cambio di informazioni riservate": indagati tre marescialli e due imprenditori

  • Scoppia la lite fra due teenager: una ferita, l'altra denunciata

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento