Ritorsioni contro ingegnere, parte processo a dirigente Utc e funzionaria

Al professionista sarebbe stato revocato un contratto e gli sarebbe stata preclusa la possibilità di ottenere un incarico

Ritorsioni a un ingegnere al quale, per ripicca, sarebbe stato revocato un contratto e gli sarebbe stata preclusa la possibilità di ottenere un incarico. È iniziato ieri mattina, davanti ai giudici della seconda sezione penale, il processo a carico dell’ex dirigente dell’Ufficio tecnico comunale di Palma, Francesco Lo Nobile, 68 anni, oggi in pensione e di Concetta Maria Di Vincenzo, 58 anni, funzionaria dello stesso ente. Entrambi gli imputati (difesi dagli avvocati Liliana Azzarello e Francesco Scopelliti) saranno processati per abuso di ufficio.

La prima ipotesi di reato è contestata al solo Lo Nobile che avrebbe revocato all’ingegnere l’incarico di direttore dei lavori di recupero del centro urbano senza alcuna comunicazione che gli avrebbe, invece, consentito di presentare delle controdeduzioni. Le altre due accuse sono contestate in concorso ai due imputati. In una (Lo Nobile in qualità di dirigente dell’Utc e Di Vincenzo di responsabile del procedimento) si ipotizza l’esclusione del professionista da un invito, al quale avrebbe avuto diritto, per partecipare a una procedura di affidamento di un incarico per direttore dei lavori di realizzazione del campetto polivalente di Cassarino. Ieri le parti hanno illustrato i propri mezzi di prova e i giudici hanno rinviato all’8 ottobre per sentire i primi testi del pm. 

Potrebbe interessarti

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

  • Difese immunitarie: come migliorarle con rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Colto da un malore mentre si fa il bagno, tragedia a Porto Empedocle: muore un uomo

  • Nuovo colpo a Cosa Nostra, scatta il blitz Assedio: 7 fermi, c'è anche un consigliere comunale

  • Blitz "Assedio", le intercettazioni: "Io ci sono nato mafioso … mi devo vergognare che sono mafioso?"

  • Blitz antimafia "Assedio", ecco i nominativi dei fermati

  • Il pm la scagiona, lei muore poco dopo: la città piange Maria Garufo

  • Ricconi alla Scala dei Turchi, super yacht con scivolo gonfiabile

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento