Quattro rapine a mano armata in 12 giorni: balordo colpisce centro scommesse

A fare irruzione – praticamente nello stesso, identico, modo degli altri colpi – un delinquente armato di coltello e con il volto travisato. Per i carabinieri è "caccia" all'uomo

(foto ARCHIVIO)

Tre rapine, a mano armata, nell’arco di 12 giorni nella sola Palma di Montechiaro. Colpi ai quali – sembra scontato – si deve aggiungere anche quello ai danni di una farmacia di Naro. Il tutto, appunto, in poco più di una decina di giorni.

L’ultima, in ordine di tempo, rapina è stata messa a segno nel tardo pomeriggio di lunedì in un centro scommesse di via Italia. A fare irruzione – praticamente nello stesso, identico, modo degli altri colpi – un delinquente armato di coltello e con il volto travisato. Brandendo il coltellaccio sotto gli occhi di chi, in quel momento, era al centro scommesse, il criminale è riuscito a farsi consegnare quanto c’era in cassa: alcune centinaia di euro, poco meno di 500. Arraffati i soldi, in maniera fulminea, il rapinatore solitario è tornato sui suoi passi ed è scappato. Ancora una volta facendola franca e, ancora una volta, a quanto pare, senza lasciarsi né tracce, né indizi dietro le spalle. In via Italia, una volta raccolto l’allarme, si sono portate le pattuglie dei carabinieri della stazione di Palma di Montechiaro. Alcuni militari dell’Arma si sono subito premurati di ricostruire l’accaduto e raccogliere testimonianze, mentre tutti gli altri colleghi ingaggiavano una nuova “caccia” al rapinatore. Ma la perlustrazione di tutto il centro e delle periferie di Palma di Montechiaro ha dato, purtroppo, esito negativo.

Un dato di fatto quest’ultimo che potrebbe far ipotizzare – ma chiaramente spetta agli investigatori – che il delinquente conosce, verosimilmente, bene il territorio e riesce a muoversi con largo anticipo. Non ci sono certezze investigative, ma appare quasi scontato che ad agire – sia nel centro scommesse, nel supermercato e alla farmacia del centro – possa essere sempre lo stesso malvivente. Prima del week end, il rapinatore solitario ha colpito la farmacia di corso Odierna

Appena tre giorni prima – con le stesse, identiche, modalità – due rapinatori, in quel caso furono appunto in due, hanno colpito, pochi istanti prima dell’orario di chiusura, una farmacia del centro di Naro.

Prima ancora, sempre a Palma di Montechiaro, è stata messa a segno – con modalità simili - un’altra rapina ai danni di un supermercato.  Non è escluso, per i colpi dove ad agire è stato un solo individuo, che un complice possa essere stato all’esterno ad aspettarlo, magari anche con il motore acceso di qualche mezzo: riuscendo ad avere facile strada di fuga.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • Incidente sulla statale 123, uomo perde controllo dell'auto: estratto dalle lamiere

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento